Il bamboo: materiale sostenibile e innovativo per l’architettura.

Jean-Marie Tjibaou Cultural Center | Noumea, Nuova Caledonia

Da tempo utilizzato in Asia, il Bamboo sta prendendo piede come materiale da costruzione ecosostenibile anche in Europa. E’ leggero e flessibile, quindi facilmente trasportabile ma è anche solido e resistente.

E’ un materiale sostenibile, quindi permette, in tutta la catena che lo porta dalla crescita, al trasporto, alla posa in opera, allo smantellamento, di ottenere risparmio energetico. Come il legno, ha diversi usi: può essere utilizzato per la struttura dell’edificio, per l’arredo, per le finiture e in alcuni casi anche per i tessuti.

Le sue proprietà meccaniche lo rendono perfetto anche per la progettazione di strutture complesse.
E’ stato definito acciaio vegetale, perchè ha delle prestazioni simili all’acciaio per quel che riguarda leggerezza e resistenza, che lo rendono ideale per l’impiego in edilizia come elemento portante (colonne o travi).

Shigeru Ban | Bamboo Pavillion Expo 2000 | Hannover

Shigeru Ban | Bamboo Japanese Pavillion Expo 2000 | Hannover

Jean-Marie Tjibaou Cultural Center | Noumea, Nuova Caledonia

Renzo Piano | Jean-Marie Tjibaou Cultural Center | Noumea, Nuova Caledonia

Viene impiegato per produrre pavimentazioni, pannelli laminati, pannelli prefabbricati e per portepareti divisorie.

Al contrario del legno, il bamboo cresce molto rapidamente: in 3-5 anni si hanno spessori e altezze sufficienti per tagliarlo nuovamente. Cresce quasi un metro al giorno.
Un altro vantaggio del costruire con il bamboo è che è notevolmente più economico rispetto al legno standard, perché non richiede particolari lavorazioni per la sua coltivazione: gli edifici realizzati in bamboo costano un terzo rispetto a quelli realizzati impiegando materiali tradizionali.

In Italia attualmente sono attivi vivaisti o importatori e stiamo vivendo la stessa situazione del legno lamellare quindici anni fa, quando mancavano produttori nazionali e non esistevano normative specifiche, mentre oggi ci sono già aziende che vogliono lavorare con questo materiale.

Lavorare con il bambù porta a modificare l’iter progettuale, perché le esigenze sono diverse e richiama consulenti non tradizionali, come gli esperti di botanica e di sostenibilità a tutto campo. Tenere conto delle tolleranze del bambù insieme con quelle degli altri materiali come vetro e acciaio cambia la mentalità e l’approccio alla progettazione.

Sei curioso? Vuoi sapere se è un materiale adatto alle tue esigenze? Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>